web analytics
Da stereo a 2 canali mono

Autore Topic: Da stereo a 2 canali mono  (Letto 214 volte)

Offline Andrea Bonatti

  • Meno di 15 messaggi
  • *
  • Post: 8
    • E-mail
Da stereo a 2 canali mono
« il: 14 Febbraio 2020, 21:34:18 »
Per fare test audio ad orecchio (timbrica) tra una cassa è un'altra servono due canali mono identici, io pensavo di crearli partendo da L+R, due resistenze per unire i canali stereo e dopo dividerli ancora per avere 2 canali mono....Dentro questa scatoletta magica cosa può esserci per costare 40 €???? Qualcuno sa come poter fare con normalissime resistenze e costo di 2 €? Io vorrei prendere L+R in uscita del lettore CD, miscelarle e mandare 2 canali mono agli ingressi dell'ampli.... 
  https://www.monacor.it/wecinfoprod/immagini/SMC-1_large.jpg     
« Ultima modifica: 14 Febbraio 2020, 21:40:37 da Andrea Bonatti »

Offline Romolo Rubeo

  • Fra 30 e 60 messaggi
  • ***
  • Post: 33
Re:Da stereo a 2 canali mono
« Risposta #1 il: 06 Aprile 2020, 11:18:51 »
Ciao, provo a rispondere rispolverando qualche nozione di teoria dei circuiti (roba del secolo scorso...).

L’oggetto che hai postato è passivo, quindi possiamo escludere qualsiasi sommatore utilizzante componenti attivi che farebbe ovviamente lievitare il prezzo.

Internamente ha sicuramente due resistenze in serie al segnale, potrebbe avere una resistenza in parallelo a entrambi o meno, potrebbe usare due trasformatori 1:1 uno per canale prima di sommare (per disaccoppiare ingresso e uscita), potrebbe avere una capacità in serie al segnale (elimina eventuale presenza di continua in ingresso), potrebbe avere una capacità (piccola) in parallelo all’ingresso (filtro su frequenze alte, per evitare disturbi) o una combinazione di queste.

Nella peggiore delle ipotesi, lo scatolino costruirlo da soli costerebbe una decina di euro (con le dovute conoscenze e pratica).

Nel tuo caso (constraint: costo =2€) basta un circuito con una resistenza in serie per canale di ingresso R1 e una in parallelo allo stesso R2. Scegli un valore delle resistenze in rapporto 1/10 (es. R1=4700 ohm, R2=47000 ohm), premesso che sarebbe utile conoscere le impedenze di uscita e di entrata dei sistemi che stai collegando.

Collega correttamente le masse ed evita di usare cavi lunghi qualche km. Con un paio di euro ce la puoi fare.


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk